29.gif (688 byte)


IL SEPOLCRO DEGLI HATERII

Il sepolcro della gens libertina degli Haterii, appaltatori di opere pubbliche di et domizianea, fu scoperto casualmente nel 1848; dopo una breve campagna lo scavo fu interrotto dagli avvenimenti della Repubblica Romana e mai ripreso.

Vi si rinvennero numerosi rilievi marmorei tra cui famoso quello con macchine sollevatrici ed edifici, conservati per la massima parte ai Musei Vaticani.

Di pianta difficilmente leggibile, il sepolcro consta di un ambiente presumibilmente quadrangolare al quale si appoggiava un piccolo annesso in laterizio e un corridoio con andamento obliquo.

 

29.gif (688 byte)

| Lo Statuto | Il Curriculum | Notizie | Archivio | Il Quartiere | Iniziative | Home page | Posta |

Webmaster