Domande frequenti ...
Collegamenti
Contatti
...sullo STRABISMO
A mio figlio è stata prescritta occlusione (la bendina) solo 3 ore al giorno. Non sarebbe meglio portarla più a lungo? Forse guarirebbe prima...
No. Innanzitutto, un eccesso di bendaggio potrebbe avere effetti negativi sull'occhio bendato, che potrebbe regredire. Inoltre, interrompere troppo a lungo la visione binoculare è controproducente e può far aumentare l'angolo di strabismo. Conviene attenersi alle prescrizioni.
A mia figlia, che è ipermetrope, sono stati prescritti gli occhiali. Ma lei dice di vederci anche senza! Che devo fare?
E' normale che un bambino ipermetrope veda con e senza gli occhiali, poichè l'elasticità del cristallino infantile è tale da consentire la compensazione di ipermetropie anche elevate.
Bisogna tenere presente che tutti i bambini sono ipermetropi e questo, entro certi limiti, è fisiologico. Si prescrivono occhiali se l'ipermetropia è eccessiva, oppure sbilanciata tra i due occhi, o ancora per ragioni ortottiche (legate cioè al trattamento dello strabismo, dell'ambliopia o di entrambi). E' necessario insistere per l'uso costante degli occhiali.
L'ambliopia (occhio pigro) può esistere senza strabismo?
Si. Essa può derivare da un deficit visivo di un solo occhio (ad esempio: astigmatismo, ipermetropia), ma anche da cause organiche (cataratta congenita, malattie della retina). In generale, tutte le condizioni che limitano la vista del bambino posso portare all'ambliopia.
L'ambliopia può riguardare entrambi gli occhi?
L'ambliopia bilaterale è rara e si manifesta quando la causa che riduce la capacità visiva riguarda entrambi gli occhi.
Perchè l'esame di vista nei bambini viene eseguito con le gocce (in cicloplegia) ?
Il cristallino dei bambini è particolarmente elastico: tale funzione, come descritto nella oagina sulla cataratta, serve per la messa a fuoco alle diverse distanze (accomodazione) ma può anche mascherare in tutto o in parte l'ipermetropia e l'astigmatismo. I colliri cicloplegici (atropina ed analoghi) bloccano l'accomodazione e rendono estremamente preciso l'esame della refrazione.
Perchè l'esame di vista nei bambini viene spesso eseguito con la pupilla dilatata?
Questa risposta si ricollega alla precedente: tutti i colliri cicloplegici (che bloccano l'accomodazione) sono anche midriatici (cioè, dilatano la pupilla). L'effetto è comunque utile perchè consente un contestuale esame delle strutture interne e del fondo dell'occhio.
Lo strabismo richiede sempre un intervento chirurgico?
No. In molti casi la terapia ortottica, ben condotta ed appropriata, porta ad un risultato estetico e funzionale tale da non richiedere correzione chirurgica. Anzi, in molti casi l'intervento è controindicato.
Qual'è l'età giusta per operare lo strabismo?
Dipende dal tipo di strabismo e dalle condizioni sensoriali. In alcune forme di strabismo congenito, ad esempio, l'intervento è praticato tra i 15 ed i 30 mesi di età. In altri casi si attendono i 6-7 anni di età ed anche oltre.
L'intervento per strabismo corregge anche l'occhio pigro?
Assolutamente no. L'intervento corregge la deviazione, ma l'ambliopia (occhio pigro) resta quella pre-esistente ed il trattamento anti-ambliopico deve continuare. 
Dopo l'intervento, il mio bambino continuerà a portare gli occhiali?
Si: vale quanto detto per l'ambliopia.
Dopo l'intervento, lo strabismo può ritornare?
Se le indicazioni all'intervento sono corrette e i test pre-operatori vengono eseguiti accuratamente, la recidiva dello strabismo è estremamente improbabile. Purtroppo, non sempre vengono rispettate le regole e si può assistere al ripristinarsi dello strabismo pre-esistente ovvero alla comparsa, a distanza di anni, di uno strabismo in direzione opposta (ad esempio: convergente --> divergente): si tratta di casi che non avevano indicazione chirurgica oppure operati troppo precocemente.

Continua.....

Progetto e realizzazione del sito: Romolo Fedeli

In ottemperanza alle norme di etica medica ed alle disposizioni correnti sulla privacy, tutti i dati (inclusi quelli personali) inviati a questo sito sono tutelati da segreto professionale e non verranno divulgati per nessun motivo. Le informazioni fornite su questo sito intendono completare, e non sostituire, le relazioni esistenti tra pazienti/visitatori ed i loro medici curanti. Questo sito è ospitato nel dominio della Fondazione Bietti per l'Oftalmologia - Onlus ed è stato progettato e realizzato dall'Autore. Testi, foto e disegni sono originali e non violano leggi sul copyright.

Il sito non imposta cookie, è finanziato con fondi personali e non riceve alcun finanziamento commerciale.

Pagina aggiornata il: 28 novembre 2008

Numero di accessi a questa pagina:  35557

 Use OpenOffice.org
Sito segnalato da cercasalute.it