girasole

La coltivazione dell’internet


Una recensione su World Online
6 settembre 2000



girasole



Come essere imprenditori nella nuova era

Dopo l’orto di casa vostra provate a coltivare anche l’internet: il successo può essere dietro l’angolo


Innanzi tutto – dice l’autore – si dice l’internet, con l’articolo e la i minuscola. Una banalità, eppure un cambio di prospettiva. Non un moloc, ma uno strumento, che presto diventerà “normale”. Nessuno si chiede più come sfruttare il telefono per migliorare la propria attività, domani tutti daranno per scontata la rete. Domani, appunto. Per oggi meglio affidarsi a un libro intelligente e provocatorio come quello di Livraghi. Non si tratta di un manuale che spieghi dalla A alla Z come informatizzare l’azienda, né ha pretese “tecniche”.

Comunque, prima di cominciare, tra tante letture, conviene fare anche questa. Per capire, ad esempio, che l’internet rispetto all’impresa non è solo commercio elettronico, ma anche comunicazione, strumento organizzativo, finestra sul mondo. E che la dimensione umana rimane fondamentale, pena la perdita di competitività. Tanti suggerimenti possono sembrare non originali, però pochi ci avrebbero pensato prima di leggerli. E’ inutile inseguire tutte le novità dei software: meglio averne uno sicuro che funzioni e risponda alle proprie esigenze. E’ sbagliato sovraccaricare il sito nel tentativo di renderlo accattivante: il navigatore vuole accessi rapidi e semplici, senza complicazioni. Piuttosto va rinnovato spesso, per dare l’idea di freschezza.


“Rispettate l’intelligenza dei vostri interlocutori. Il modo più rapido per farsi nemici gli utenti della rete è trattarli da stupidi”.


L’idea

Come fare a sfruttare davvero le potenzialità della rete? Semplice, bisogna “viverla”. Provare a navigare, esplorare siti e portali, osservare la concorrenza, cercare di capirne i “fruitori”. E se l’imprenditore non ha tempo o voglia di mettersi un po’ di ore davanti al computer, scelga una squadra di collaboratori dinamici e curiosi, con cui abbia una buona intesa. Saranno loro a guidarlo nelle scelte strategiche.


(Segue una citazione dei dieci criteri tratti dal capitolo 26 del libro).


Tempo di lettura:
pieno di consigli, da approfondire con calma.

Consigliato:
a tutti coloro che vogliono lavorare con l’internet.

Vietato:
a chi pensa che si possa fare a meno della rete.





indice
Indice delle recensioni



girasole
Ritorno alla pagina iniziale
di presentazione del libro





Home Page Gandalf
home