SENTIERO 5:   MERANA-MONTALDO-SPIGNO

segnavia5.gif (1413 byte)

Segnavia

Sintesi generale:  Percorso di circa 5000 metri, che parte da quota 230 (stazione di Spigno) e arriva a quota 630 (Cascina Nuova) con un dislivello di 400 metri.  Tempi di percorrenza: 2 ore se lo si affronta in salita, 1 ora e un quarto in discesa.
Si segue la dorsale sempre in leggera salita, mai difficile, in parte in cresta, in parte a mezza costa, sfiorando e costeggiando pi¨ volte la provinciale Spigno Serole, che costituisce cosý un sicuro riferimento e punto di appoggio in caso di necessitÓ. Affascinante per la vegetazione, le erbe officinali, il panorama e la scarsa presenza di abitazioni: lungo tutto il sentiero si incontrano, oltre alla frazione di Rocchetta, tre case coloniche.         Numeri di telefono in caso di necessitÓ.

12050002.jpg (56382 byte)
LocalitÓ Pian del Gallo, sullo sfondo la "cappelletta"

Si parte dalla stazione di Merana, dopo aver percorso un breve tratto della S.S. n░30 Acqui Terme-Savona, si arriva ad un bivio,si svolta a sinistra in direzione Montaldo. Superato il ponte sul fiume Bormida, dopo circa 300 m, si svolta in localitÓ Pian del Gallo, lasciando la strada asfaltata e si inizia a percorrere una stradina sterrata, dopo 970m si trova una "cappelletta".
Dopo aver percorso 1 km e 300m  ed aver superato LocalitÓ Pian del Gallo, si svolta a destra e si prosegue in direzione Vivello Superiore.Il sentiero si snoda tra boschi di querce e di castagni. A tratti la stradina sterrata si apre sulla valle sottostante

12050004.jpg (67446 byte)
Bosco di castagni

12050008.jpg (67432 byte)
Case Vivello Superiore

Dopo aver percorso 2 Km dalla stazione di Merana si giunge alle case Vivello Superiore. Proseguendo si arriva in localitÓ Casotto e di lý la strada sale verso il crinale.
Dopo aver percorso 3,5 Km  circa si arriva sulla strada provinciale Spigno-Montaldo. La vista si apre sulla frazione di Montaldo.Si svolta a sinistra proseguendo in direzione di Spigno sulla strada asfaltata.

11160102.jpg (56094 byte)
Montaldo e l'Appennino Ligure

12050022.jpg (59758 byte)
Villa Tassara

Lungo il tragitto, verso monte si intravede Villa Tassara ad Ovest si apre la Valle Bormida.
Lungo la strada sono visibili affioramenti rocciosi costituiti da un'alternanza di marne e arenarie a strati tipici del bacino Terziario ligure-piemontese 12050025.jpg (67575 byte)

11160081.jpg (54157 byte)
Valle Bormida

A 5,7 km circa si lascia la strada asfaltata  proseguendo su un sentiero che, sulla sinistra, si affaccia sulla valle Bormida e che, sulla destra, costeggia la strada provinciale.
Dopo un breve percorso si ridiscende sulla strada provinciale, la  si attraversa e si imbocca una strada sterrata che, in prossimitÓ di una piccola cappelletta, prosegue  verso Spigno in direzione La Cucca. 12050039.jpg (59557 byte)

12050036.jpg (61304 byte)
Il torrente Valla in prossimitÓ della diga

La strada si affaccia per alcune centinaia di metri sul torrente Valla  sino a giungere in prossimitÓ di un fabbricato rurale in LocalitÓ La Cucca.
Attraversata l'aia verso valle e proseguendo verso destra si riprende il sentiero in direzione di Spigno. 12050051.jpg (67420 byte)

12050043.jpg (61213 byte)
Casa in LocalitÓ La Cucca

12050045.jpg (63348 byte)
Spigno visto dalla LocalitÓ La Cucca

Dopo circa 8,5 km  si arriva alla strada provinciale  che da Montaldo porta a Spigno, proseguendo si giunge sulla strada statale n.30 della Valle Bormida in prossimitÓ del paese.

12050056.jpg (52496 byte)
Il paese di Spigno visto dal sentiero

Mappa dei sentieri