I Sinonimi di Lui




aguglia

albero di natale

amichetto

da una storia d'amore

anguilla

dal sonetto del Belli

archetto

si intende quello del violino

archibugio

arma

dal sonetto del Belli

arnese

aspersorio

dal sonetto del Belli

asta

dal sonetto del Belli

asta di beneficenza

atresso da pisso

Veneto: attrezzo da piscio

attaccapanni

dal sonetto del Belli

azzittamonache

Benigni

babbizzo

se lungo e appuntito

baccello

dal sonetto del Belli

baggiuggiu

Calabria

bajaffa

sentito da un camionista dell'agro casertano

bambino

dal sonetto del Belli

banana

banano

barafone

barzo

Benigni

bastoncino di zucchero

bastone

batacchio

batocco

dal sonetto del Belli

battaglio

Irpinia: forma dialettale di "batacchio"

batticarne

becca

bega

bela (la)

Genova: simile a "belin", ma più pericolosa!!!!!!!!........

belin o belan

Liguria. espressione tipica: "belan figgeu". Italianizzato in belino

bestia

bibi

bigato

verme che produce il baco da seta

bigolo

billo

Benigni

birillino

bisato

Veneto: anguilla

bischero

biscione

bissa

Veneto: biscia

bitorcolo

bitorzolo

Blackedecker

Benigni

boa

brigghiu

Catania e Siracusa

brinca

Sardegna

cacchio

calibro 38

calippo

calzone

campanile

canaletto

dal sonetto del Belli

candela

cannella

dal sonetto del Belli

cannello

cannellone

cannetta

cannolo

canocchiale

dal sonetto del Belli

capitone

cappella

capocchione

carota

carruba

catenaccio

dal sonetto del Belli

cavicchio

dal sonetto del Belli

cavola

dal sonetto del Belli

cazzo

cedda

Tempio (SS)

cefalo

cefalo sguarramazzo

cerquatto

cetriolo

dal sonetto del Belli

chiave

chiavistello

dal sonetto del Belli

chiodo

chupa chupa

cianello

bassa pavese

ciaramedda

Catania

ciccio

dal sonetto del Belli

cicione

utilizzato a Montecalvo Irpino, Avellino

cinci

Benigni

ciola

Bari

ciolla

Bari

cippolippo

campagne cuneesi

ciriolone

ciuccio

ciufolo

clarinetto

vedi nota canzone di Renzo Arbore

clava

colonna di carne

colubrina

cordone

cornetto Algida da millennove

Benigni

crea-popoli

crescinmano

dal sonetto del Belli

duro

diavolo

dal Decamerone: terza giornata, decima novella

dumpennente

romanesco: da "dum pendebat" dallo "Stabat Mater" (cfr. sonetto del Belli)

escavatore

fagiolo

fallo

dal sonetto del Belli

fatt'apposta ('o)

Napoli

fava

fischietto

folpo

Veneto: "sguaratàrse el folpo"=scrollarsi il polpo

formaggella

flauto

segnalato da Silvia

flauto a pelle

fravaglio

fringuello

funcia

utilizzato nella zona del cuoio pisano (S. Croce sull'Arno)

funghetto

furgia

utilizzato nella zona del cuoio pisano (S. Croce sull'Arno)

galletto amburghese

gavicchio

dalle commedie del Cinquecento

germoglio

gettata

ghiacciolo

giglio

gioiello

giunco

dal sonetto del Belli

goditore

grampia

Pisa: voce dialettale per tentacolo

grillo

guercio

dal sonetto del Belli

hulk il perforatore

involtino

i ragazzi

Sinonimo Presidenziale: da un'intervista a Gennifer Flowers ex amante di Clinton: 'Non credo poi che Bill e Monica abbiano mai dato nomi alle loro parti del corpo come abbiamo fatto noi. Lui mi chiamava al telefono per chiedermi, ad esempio, come andavano «le ragazze» e io rispondevo chiedendogli come andavano «i ragazzi»'.

kojak

lecca-lecca

Lillo

Emilia

lombrico

lui

lumacone

bassa pavese

mandorla

dal sonetto del Belli

mandrillo

manfano

utilizzato a Livorno e nella zona del cuoio pisano (S. Croce sull'Arno)

manganello

dal sonetto del Belli

manico

dal sonetto del Belli

maritozzo

dal sonetto del Belli

martello pneumatico

matterello

dal sonetto del Belli

mazza

mazzapicchio

mazzone

Pisa

mazzugoro

Pisa

melanzana

mellecone

membro

dal sonetto del Belli

mentula

merolone

dalla cronaca dell'estate '96

miccio

Brindisi

microfono

Sentita all'uscita di un Centro sportivo del quartiere Aurelio a Roma:
"Stavamo affà robba e dopo un po' me stavo pure a rompe allora je faccio:
-Perché nun parli un po' ar Microfono?-".

minca

Sanluri (Sardegna). Modo di dire: "Minca tua a s'arròda" = che possa incontrare molte difficoltà.

minchia

Sicilia, alcuni detti:
u pacchiu è bellu e a' minchia fa buddellu
u pacchiu e' duci e a minchia jetta vuci (il pacchio e' dolce e la minchia grida)
u pacchiu e' ghiautu e a minchia jetta 'n sautu (il pacchio e' alto e la minchia fa un salto)

mio

dal sonetto del Belli

mio fratello più piccolo

dal sonetto del Belli

moccolo

dal sonetto del Belli

mollicone

muletto

muscolo

nano

nasturzio

navarro

probabilmente crasi per il napoletano ['na varra] [italiano lett. una barra] (sentito da un muratore di Mugnano di Napoli)

nenna

Calabria

nerbo

dal sonetto del Belli

nerchia

dal sonetto del Belli

'ngrì

dalla "parlesia". La parlesia è da quasi un secolo, con le dovute e prevedibili evoluzioni, il gergo segreto dei musicisti napoletani ed è ancora oggi utilizzato. Il segnalatore ha quindi commesso un piccolo tradimento nei confronti della categoria...

obelisco

oca

bolognese

ocarina

bolognese

organo virile

orgoglio

oseo

Veneto: uccello, il più classico dopo "casso"

padulo

l'uccello padulo, quello che vola all'altezza del cu...

palo

pame

pannocchia

utilizzato nel film "il Principe cerca moglie"

paracarro

pasquale

passero

pate d'e' criature ('o)

lett. il padre dei bambini. Termine proveniente dall'affascinante mondo del lotto e della tombola napoletani. Il significato è fin troppo chiaro. Consiglio a tutti, il prossimo Natale, di cercare di assistere alla famosa "Tombola dei femminielli", che si tiene nei quartieri popolari della città di Napoli e che è un vero microcosmo culturale e linguistico. Si usano infatti termini, per lo più molto volgari, che si sentono poco in giro.

pavone scarmato

pendente

pendolino delle 9.07

pendolo

pene

dal sonetto del Belli

pennarolo

dal sonetto del Belli

peperone

pertega

Veneto: pertica

pertica

pesce

pestello

pettero

Massa

pezzo di carne

dal sonetto del Belli

pica

Teramo

picchio

piccione

picio

Piemonte

piffero

pillona

Sardegna

pilloscia

Calabria Ionica

pinciacchio

Monte Flavio

pincio

dal "Pedante"

pindolo

Trentino

pinga

Foggia

pingone

Manfredonia

pipi

Livorno

pipino

dal sonetto del Belli

pipo

pippo

pippolo

pirello

Ticino, Svizzera

pirla

piscitta

Sassari

pisello

pisino

pìspolo

pistacchio

pistola

pistolino

pistone

piuolo

dal sonetto del Belli

più lo butti giù e più ritorna su

Benigni

pizuocco

pizza

Taranto, Lecce, Reggio Calabria, Messina

pompafica

priapo

dal sonetto del Belli

prominenza

protuberanza

prugnolo

dal sonetto del Belli

querciotto

radice

dal sonetto del Belli

randa

randello

dal sonetto del Belli

razziatore

rilla

dalle commedie del Cinquecento: Amor Costante (menarsi la rilla)

rocco e i suoi fratelli

salame

dal sonetto del Belli

salsiccia

dal sonetto del Belli

sanguinaccio

dal sonetto del Belli

sasicchio

sardeon

Veneto: sardellone = sardina molto grande. pronunciato spesso imitando con la mano destra un pesce che nuota arzillo.

sbarrone

sbasabaus

scalpello

scansapelo

scialacquanguille

sciupavedove

sdeo

sedano

sei quinti

da Corato (BA): con riferimento al peso superiore all'unità

serpente

sesso

sfilatino

sfollagente

sfondaranocchie

Benigni

sigaro

sigaro col peo

Veneto: sigaro col pelo

socio

spaccapassere

Benigni

spadone

spiga

stampafanciulli

dalla Sicilia

stantuffo

stanga

stanghena

basso maceratese: stanga

stecca

strumento

stummu cu' n'occhiu

Catania e Siracusa

strozzapapere

Benigni

sventrapapere

Benigni

sventrapassere

tanganello

Marche

tarello

tega

Veneto: baccello

tenca

Ferrara

tentacolo

terza gamba

tiro

Catania

tol in gola

Ferrara

ton

Veneto: tonno, da cui l'espressione veneziana "magnime el ton"

topino

torre di pisa

torrone

torso

dal sonetto del Belli

tortiglione

tortore

dal sonetto del Belli

toscano col ciuffo

inteso come sigaro

trapano

trave

treno

in veneto: "femena, verzi i lavari che riva el treno"

triccheballacche

tronchetto della felicità

tubo

turacciolo

dal sonetto del Belli

uccello

dal sonetto del Belli

varra

Napoli: barra

vendicatore calvo

venone

(grossa vena) espressione volgare milanese: " a vo a svuia' ul venoun!" trad.: " vado a svuotare il venone"

ventunesimo dito senz'unghia

verga

dal sonetto del Belli

vermetto

vermicione

virilità

zeppa

dal sonetto del Belli

zucchina

dal sonetto del Belli

zufolo

dalle commedie del Cinquecento: Assiuolo

pagina visitata 129,265 volte

Torna alla Home Page
Page Created: 2 Monday, December 1996 Updated: 11 Saturday, March 2000